punti di ripristino

Creare e gestire punti di ripristino in Windows 10, 7 e 8

Cosa sono i punti di ripristino di Windows 78 e 10

Come si creano e come si eliminano? 

Se anche tu, almeno una volta, ti sei posto queste domande, sappi che sei in buona compagnia. Ogni anno riceviamo molte richieste di intervento e di consulenza su questi temi e, proprio per questo motivo, abbiamo oggi deciso di affrontare l’argomento grazie ad una breve guida di pratica consultazione che ti consigliamo di leggere fino in fondo. 

In questo articolo vedremo insieme con che cosa abbiamo a che fare, a che cosa serve e come trovare un punto di ripristino Windows 10 (o per versioni precedenti del sistema operativo, come Windows 7 e 8) e ti diremo altresì come eliminarlo, nel caso in cui tu abbia bisogno di farlo.

Cominciamo dunque subito con una piccola introduzione su cosa sia un punto di ripristino Windows, e come crearne uno.

Cos’è un punto di ripristino?

Tutti i più appassionati utilizzatori di sistemi operativi Microsoft sanno bene quanto Windows offra tante funzioni intelligenti ai propri utenti, sia che essi siano degli esperti, sia che essi siano dei totali neofiti dell’argomento.

Ebbene, tra le varie funzionalità più utili troviamo sicuramente quella del ripristino della configurazione di sistema. Si tratta di un’opzione di utilizzo molto fruita quando il sistema operativo presenta delle problematiche improvvise, perché ci permette di riportarlo “indietro nel tempo”, ovvero a un momento in cui tutto funzionava perfettamente.

Ebbene, quel momento non è altro che un punto di ripristino. E, intuibilmente, quando si parla di punto di ripristino Windows 7 non si parlerà altro che di uno spot di recupero per questa versione del sistema operativo, quando si parla di punto di ripristino Windows 8 si parlerà di un altro spot per la versione successiva, e così via.

Qualsiasi sia il tuo sistema operativo, una cosa è poi certa: per poter sfruttare al meglio questa opportunità è necessario sapere come creare un punto di ripristino, come gestirlo e, eventualmente, come eliminare punti di ripristino non più utili.

Come trovare un punto di ripristino per Windows 10 e versioni precedenti?

La soluzione più semplice che ci permette di farlo è la seguente: vai su Pannello di controllo > Sistema > Protezione sistema. A questo punto potrai eseguire il ripristino scegliendo uno stadio precedente.

In pratica, nella sezione dedicata alla protezione del sistema potrai trovare un punto di ripristino per Windows 7, 8 e 10, che ti consentirà di riportare il tuo pc al top del suo funzionamento. Ti basterà selezionarlo per far partire il ripristino. In caso il punto che cerchi non fosse presente, potrai appunto crearlo manualmente. Vediamo come fare.

Creare uno o più punti di ripristino

Per creare uno o più punti di ripristino per Windows 7 e superiori, è possibile premere il pulsante “Crea”, sempre reperibile nella finestra della funzione Protezione sistema. Il pc chiederà di inserire una descrizione che potrà aiutarlo a trovare automaticamente la data e l’ora alle quali “riportare” il sistema.

A volte, però, creare non è semplice come sembra. Pertanto, si può usare la suddetta procedura per trovare un punto di ripristino di Windows 7, 8 e 10, e per la sua creazione si possono usare programmi appositi e capaci di semplificare la procedura.

I programmi per la creazione e la gestione dei punti di ripristino

Ci sono tanti strumenti da considerare a questo proposito. Con questi presupposti, possiamo di certo consigliarti quelli che reputiamo i migliori. Tra questi troviamo il System Restore Explorer, che si rivela semplice da usare, gratuito e leggero. È ottimo anche il Restore Point Creator, pratico e ideale per Windows 7, 8.1 e 10. Ti suggeriamo inoltre i seguenti programmi:

  • System Restore Manager, proposto da WindowsClub. Veloce e facile da usare.
  • Single Click Restore Point, intelligente e in grado di creare automaticamente i punti di ripristino per Windows 7 e superiori.
  • Reboot Restore RX, un altro programma semplice ed efficiente.

Come si può eliminare un punto di ripristino di Windows 7, 8 e 10?

Dopo aver visto come trovare un punto di ripristino per Windows 7, 8 e 10, come crearlo e gestirlo, andiamo a vedere come eliminare un punto di ripristino per Windows 7 e superiori. Chiaramente, se hai scaricato uno dei programmi consigliati per la creazione e la gestione di questi elementi, puoi usarlo anche per la rimozione del punto di ripristino creato.

In alternativa, potrai nuovamente andare su Pannello di controllo > Sistema > Protezione sistema e cliccare sul pulsante “Configura”. Qui potrai eliminare un punto di ripristino per Windows 7 e superiori. Anzi, potrai eliminarli tutti!

Hai capito tutto sui punti di ripristino per Windows 10?

Dopo questa breve guida, speriamo tu non abbia più problemi con i punti di ripristino per Windows 7, 8 e 10. In caso contrario, nelle ipotesi in cui tu voglia un supporto per la creazione di un punto di ripristino, abbia necessità di ripristinare il computer in altri modi o desideri scegliere un punto di ripristino diverso da quelli precedentemente impostati, non esitare a richiedere l’aiuto del nostro team!

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Hai bisogno di assistenza informatica a Milano, Lodi, Monza e Brianza?

Non esitare a contattarci, saremo lieti di aiutarti.